LA VLCD DIETA CHETOGENICA

21.02.2019

La dieta chetogenica o Very Low Calorie Diet (VLCD) è una dieta in cui il contenuto calorico è molto piu basso rispetto al dispendio energetico, permette di ottenere risultati più rapidi e di concentrare la propria motivazione sull'obiettivo e sul dimagrimento per un periodo più breve e con maggiori possibilità di successo e in assenza di fame e in piena forma fisica. La possibilità di successo di un percorso dietetico oltre all' alleanza terapeutica con il proprio medico nutrizionista ha bisogno di metodo e motivazione.

Il padre di questo modello dietetico normoproteico è il Prof. Blackburn dell'Università di Havard che applicò, nella metà degli anni 70, l'induzione forzata alla chetogenesi per dimagrire. In assenza di zuccheri (glucidi) il nostro organismo attiva una via metabolica alternativa, la chetogenesi, che permette alle cellule di produrre energia utilizzando i corpi chetonici. Quando l'organismo è privato dell'assunzione del glucosio, che è la sua fonte di energia metabolica, mette in atto spontaneamente questo fenomeno fisiologico di emergenza. La chetogenesi è quindi un processo del tutto naturale che l'uomo ha acquisito nel corso della sua evoluzione e che non comporta alcun pericolo per la salute, ma ha l'enorme vantaggio di eliminare il senso di fame durante il percorso dietetico. E' un protocollo alimentare rigoroso con elementi in grado di produrre vantaggi nel corso del dimagrimento quali ridotto apporto di carboidrati e lipidi, apporto proteico adeguato al peso ideale della persona, apporto equilibrato di fibre vegetali, acqua, vitamine sali minerali e oligoelementi.

I benefici di questo percorso dietetico sono visibili già dopo pochi giorni.

La riduzione di grasso e peso è sorprendente. Ci si sente incoraggiati e motivati, si attenua la fame e il benessere che si percepisce incoraggia il proseguimento del percorso.

La dieta VLCD non è una dieta iperproteica bensì un modello normoproteico a basso contenuto calorico glucidico e lipidico. Per evitare la perdita di massa magra durante il dimagrimento è indispensabile apportare una quantità di proteine pari a 1,2- 2g per kilo di peso corporeo teorico al giorno e proteine di elevato valore biologico digeribili, facilmente assimilabili e ricche di tutti gli aminoacidi essenziali. La denominazione corretta del metodo dovrebbe essere dieta normoproteica con apporto calorico di grassi e carboidrati molto basso.

Questo tipo di dieta deve essere considerato un regime alimentare di tipo transitorio, non un modello alimentare da seguire tutta la vita, con il quale il medico consente al paziente di dimagrire in modo costante circa 1,3- 1,8 kg di massa grassa a settimana in completo benessere e assenza di fame.

I principali vantaggi della dieta sono:

  • Assenza di fame e sensazione di benessere psicofisico
  • Rapidità risultati
  • Praticità
  • Sicurezza ( tali diete devono essere prescritte da un medico con accurata visita, esami, spiegazioni, valutazioni ecc)
  • Risultati duraturi ( per risparmio di massa magra che permette di preservare il metabolismo basale a termine della dieta, ripristino della insulino sensibilità e riequilibrio del metabolismo energetico)
  • Miglioramento della fiducia in sè stessi e vantaggi psicologici
  • Protezione massa magra
  • Effetto mirato sulle adiposità localizzate
  • Protezione della pelle

Considerando che il peso ideale è il raggiungimento di quel peso capace di conferire alla persona la miglior sensazione di benessere psicofisico e con il quale si riduce la possibiltà di sviluppare malattie legate al peso, sia esso sia in eccesso che in difetto, allora abbiamo una serie di indicazioni per seguire un protocollo VLCD quali:

  • Obesità
  • Sovrappeso (circonferenza in vita >94 nel uomo e >80 nella donna, associata a variazioni di trigliceridi, colesterolo, PA, glicemia)
  • Diabete tipo2
  • Apnee del sonno
  • Patologie dell' apparato locomotore
  • Adiposità localizzate ( coulotte de cheval, fianchi, glutei, pancia)
  • Dimagrimento in previsione di intervento chirurgico
  • Ritrovo del peso forma dopo gravidanza
  • Aumento di peso associato a insufficienza tiroidea e menopausa
  • Aumento di peso nella sindrome dell'ovaio policistico
  • Trattamento dell'obesità in pazienti con emicrania recidivante.

Gli effetti sulla salute nella perdita di peso sono:

  • Riduzione o normalizzazione della pressione arteriosa con conseguente miglioramento della funzione cardiaca (anche per riduzione dei trigliceridi),
  • Ripristino della sensibilità all'insulina e miglioramento del controllo glicemico,
  • Riequilibrio del profilo ematico,
  • Miglioramento della funzionalità epatica ,
  • Miglioramento delle apneee notturne per perdita di grasso viscerale.

Non esiste attualmente un programma dietetico studiato cosi al lungo e al quale sia stata dedicata cosi tanta letteratura internazionale. Le VLCD rispettano i 5 imperativi definiti dall' Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) cioè consentono una perdita di peso costante, in modo semplice, pratico sicuro a garantire un dimagrimento che grazie alla chetogenesi stabile si accompagna ad una sensazione di benessere generale.

L'approccio clinico di valutazione della persona in sovrappeso, l'anamnesi , gli esami la gestione pratica della paziente, i consigli pratici e le valutazioni vanno fatti dal medico di fiducia esperto di Very Low Calorie Diet.