LA MESOTERAPIA ANTALGICA

13.05.2019

Per secoli il dolore è stato visto come una via per la purificazione dell'anima, ma nell'ultimo decennio la visione si è capovolta: nessuno dovrebbe convivere con il dolore, che non è altro che un sintomo di qualcosa che non va, a volte esso stesso causa di malattia.
Per neutralizzarlo si può ricorrere alla mesoterapia antalgica, o intradermoterapia antalgica: si tratta di una tecnica terapeutica che ha come obiettivo la cura di quelle patologie dolorose per lo più a carico dell'apparato muscolare-scheletrico.
Recentemente è stata dimostrata la sua utilità anche nel dolore cronico di origine non muscolare. Il trattamento avviene mediante micro infiltrazioni, in numero variabile a seconda della necessità, nella regione dolente o nel punto corrispondente al campo di disturbo.
A seconda del caso specifico possono essere utilizzati farmaci convenzionali, anestetici locali, ma anche farmaci omotossicologici o fitoterapici.
La mesoterapia antalgica, infatti, è la soluzione ideale per chi soffre di dolori cronici localizzati e circoscritti, ma si rivela particolarmente utile quando l'età del paziente, le sue condizioni generali ed alcune patologie concomitanti possono controindicare l'uso di medicinali.
Questa tecnica medica ha importanti vantaggi: il farmaco iniettato, infatti, è sufficiente in piccole dosi perché non si disperde nel resto del corpo, ma resta circoscritto nell'area in cui è stato iniettato.
Esso, poi, ha un effetto prolungato nel tempo sull'organo malato perché è assorbito lentamente dall'organismo e l'incidenza degli effetti collaterali legati all'uso di determinati farmaci è molto ridotta: a seconda del grado di profondità e delle sostanze iniettate può causare una sensazione di bruciore sopportabile e può generare piccoli ematomi localizzati.
La mesoterapia è una tecnica che richiede esperienza e conoscenza farmacologica ed anatomica, può quindi essere effettuata solo da un medico specialista, che valuterà l'opportunità o meno di procedere con questa tecnica e il farmaco da utilizzare, sottoporrà il paziente ad un test cutaneo intradermico per escludere allergie e informerà il paziente di eventuali effetti collaterali e controindicazioni.